Valore non valido
Valore non valido

In giro per lItaliaNOVEMBRE 2017

“In giro per l’Italia…” Così cantano oggi le ragazze e i ragazzi della Fossa dei Leoni… Il gruppo di sostenitori (della Fortitudo Bologna) più citato, invidiato, imitato (e spesso contestato) della storia della pallacanestro italiana… Già il loro antico anno di nascita, il 1970, appare oggi sbalorditivo. Stiamo parlando infatti di un’epoca completamente diversa da quella attuale, e non ci riferiamo solo al basket o, in generale, al mondo dello sport. Nata quasi per scommessa, per sostenere quella che allora era solo una squadra poco conosciuta del campionato italiano, addirittura una delle tante anche nel panorama cittadino. E invece, partita dopo partita, trasferta dopo trasferta, stagione dopo stagione, la passione invece che affievolirsi è andata crescendo e consolidandosi, nel corso dei decenni. Quasi cinquant’anni ormai di campionati che hanno visto la squadra dividersi sempre fra battaglie, grandi delusioni, momenti difficili e poche, ma molto significative, gioie… da quando bastava una salvezza all’ultimo tuffo, la vittoria in uno spareggio, una promozione o, il top, la vittoria contro la Virtus in un derby cittadino, giocato (quasi) sempre partendo da una condizione di manifesta inferiorità... E mentre sugli spalti cresceva la passione, si succedevano le generazioni, si consolidavano le amicizie, sempre con lo stesso identico marchio di fabbrica; in campo erano invece alcuni giocatori “simbolo” a scandire il passaggio delle epoche: da Paolino Bergonzoni, il ragioniere dei primi successi e dell’esordio in serie A, al Barone Gary Schull, mai più da allora spodestato dall’Olimpo biancoblù. Passando per i fratelli Douglas, poi George Bucci, il capitano Giacomo Zatti, fino ai dioscuri del primoscudetto Gianluca Basile e Carlton Myers, e all’altro capitano, quello della discesa agli inferi e della risalita, Davide Lamma. Grande curiosità, quindi, la settimana scorsa per l’esordio nel Campionato Provinciale Maschile CSI di Bologna per la squadra della Fossa dei Leoni… molto ben allestita dal Presidente Paolo Santi, gara alla quale abbiamo addirittura dedicato l’Opening Game, contro gli a dir poco sbalorditi avversari del Thunder Basket. Sbalorditi, come noi, perché si tratta di un caso unico in Italia, crediamo: quello di vedere alla palla a due di un campionato CSI una tribuna gremita da oltre 500 spettatori, dotati di tutto il consueto contorno di tamburi, striscioni e bandiere… Non nuova, la Fossa dei Leoni, a questi exploit. Resta nella memoria del basket italiano il caso di una squadra (la Fortitudo) che, pur sprofondata in quarta serie per motivi extrasportivi, riusciva a portare, grazie all’attaccamento ai valori e a una fede incrollabile, ben tremila spettatori sugli spalti, con i giocatori avversari impegnati, più che sul campo, a scattare selfie, per loro sicuramente irripetibili, con i tifosi bolognesi stessi… Non poteva mancare, all’esordio, coach Matteo Bonicciolli che, pur talvolta contestato, ha voluto così suggellare ancora una volta la comune passione sportiva con i propri tifosi, anche se con ruoli diversi. Benvenuti quindi ai ragazzi che hanno preso così sul serio la partecipazione al nostro bel campionato, come sempre ideato da Francesco Nanni e Stefano Lorenzini e dai loro collaboratori, a partire da Capitan Ivan Nanni. Pur se sconfitti nella gara di esordio, a loro e a tutte le altre società sportive, non possiamo che augurare buon campionato!            

                 Andrea De David
presidenza@csibologna.it
@csibolognaIn giro per lItalia 2

L'editoriale

In giro per l’Italia…

NOVEMBRE 2017 “In giro per l’Italia…” Così cantano oggi le ragazze e i ragazzi della Fossa dei Leoni… Il gruppo di sostenitori (della Fortitudo Bologna) più...

Leggi tutto »
Vai all'archivio »

Calendario Eventi

  • Data Speed