Valore non valido
Valore non valido

DICEMBRE 2018.
Fenomenologia dellAmica genialeCosa c’entra questa volta la televisione, e la letteratura, con il mondo dello sport, soprattutto in una serie (letteraria e televisiva) che, in fondo, con lo sport non c’entra nulla? Bella domanda… Prima di tutto, è possibile che a qualcuno sia sfuggito il libro, o la serie di libri. O a qualcun altro sarà capitato di non poter seguire le otto puntate televisive, di grandissimo successo. Niente paura, per chi vuole è sempre possibile recuperare, in qualsiasi momento, mentre già si preparano la seconda, la terza e la quarta serie! Il successo è stato, in ogni caso, abbastanza inaspettato, come a volte accade, per uno strano mix di elementi, evidentemente sintetizzati in modo perfetto. E’ stato così tante altre volte, basti pensare al successo de “Il nome della rosa”, oppure, più recentemente, di “Gomorra”, (tralasciando le “Cinquanta sfumature di grigio”!)… Cosa possa avere mai appassionato milioni di italiani (e milioni di lettori, in tantissimi altri paesi del mondo), è difficile da dirsi. Una storia assolutamente fuori moda, ambientata in una realtà semplice (anzi, proprio povera) dell’Italia del Sud, nel Dopoguerra, un’epoca che ormai consideriamo passata, per meglio dire rimossa. La storia di un’amicizia, certo, e quindi di un valore eterno e universale, ma sviluppata su ritmi lenti, in un’epoca senza social, fatta di sogni semplici, di un’umanità ancora in precario equilibrio fra il desiderio del progresso e la violenza e la barbarie del passato… Una vicenda narrata con parole semplici, le parole del dialetto, di quei dialetti che abbiamo quasi tutti dimenticato. Infine, l’aspirazione ad un’emancipazione (un’illusione?), quella femminile innanzi tutto, da realizzarsi attraverso la scrittura, l’amore per lo studio e per la letteratura. Davvero tutto fuori moda, soprattutto se lo sviluppo della narrazione avviene attraverso un’introspezione psicologica, un linguaggio al quale siamo ormai quasi del tutto disabituati. Tantissimi sono i piani di lettura suggeriti, da quello storico a quello sociale, da quello estetico a quello simbolico. Ma prima, di tutto, una storia che mette al centro un argomento che ci sta molto a cuore: l’educazione. Quanto conta nella crescita delle persone l’epoca in cui si nasce, l’ambiente in cui si cresce? Desideri, opportunità, occasioni, quanta parte di tutto questo ha a che fare con la fortuna o la sfortuna di nascere “dalla parte giusta”? Soprattutto, in un’epoca come la nostra, dove “uscire dal rione” è tornato ad essere complicato, come era probabilmente negli anni ’50. Le troppe aspettative della famiglia, spesso soffocanti, oppure il non credere per nulla alle capacità dei figli, non aiutarli e non supportarli; trovare insegnanti impreparati o, molto peggio ancora, improvvisati e per nulla motivati. Quanti possono essere gli impedimenti che fanno sì che i giovani non possano mai trovare la propria strada, sviluppare i propri talenti? Nel mondo dello sport, quanti gli allenatori validi, attenti, scrupolosi? Quante le panchine sprecate, l’impegno buttato via, i dirigenti sportivi avidi e interessati, interessati cioè al bene proprio, più che a quello dello sport, veri cattivi maestri. Pensiamoci, prima di ogni riunione, di ogni assemblea: ma che ci faccio qui? Il bene mio o di qualcun altro? Pensiamoci, prima di ogni convocazione, prima di fare la formazione, prima di preparare la gara o la trasferta, prima della scelta dei programmi o della stesura dei calendari, prima di scendere in campo come istruttore, allenatore, animatore o arbitro. E’ la scommessa, che mai avrà fine, dell’educare attraverso lo sport, la sfida per la quale, nel 1944, siamo nati anche noi. Buon Natale e Felice 2019!

Andrea De David

presidenza@csibologna.it

icona facebookicona youtubeicona twittericona instagram

                 

L'editoriale

11 maggio 2019, ore 12: Palazzo Apostolico Vaticano

MAGGIO 2019 Era annunciato come un evento epocale, ed ha mantenuto le attese… L’udienza concessa da Papa Francesco in Sala Clementina, all’interno del Palazzo Apostolico, ai rappresentanti...

Leggi tutto »
Vai all'archivio »

banner newsletter

Calendario Eventi

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok