Valore non valido
Valore non valido

Una pallottola ha fermato i sogni di Maria Teresa “Sissy” Trovato Mazza, agente di polizia penitenziaria, il 1 novembre del 2016. Nata a Taurianova, aveva difeso per alcuni anni la porta della Pro Reggina, squadra di calcio a 5 femminile. Giovanissima, aveva trionfato con la maglia della sua squadra vincendo, nel 2011, il primo scudetto della storia del futsal femminile. Si era poi trasferita a Venezia, prendendo servizio al Carcere Femminile della Giudecca. Mentre svolgeva un servizio esterno all’Ospedale Civile Venezia, era stata trovata, una mattina di oltre due anni fa, gravemente ferita alla testa da un colpo di pistola. L’episodio non è mai stato chiarito, dinamica e colpevoli sono rimasti un mistero. Dopo oltre due anni di coma, Sissy è scomparsa due giorni fa, lasciando nel dolore la famiglia, gli amici e tutte le persone che l’hanno conosciuta. Il mondo del calcio a 5 femminile, che in questi due anni non ha mai mancato di significare la vicinanza alla famiglia e la solidarietà per il suo dramma, ha deciso di ricordarla anche stasera. Su tutti i campi del calcio a 5 femminile verrà osservato un minuto di silenzio prima dell’inizio delle partite. Anche la Presidenza Provinciale del CSI Bologna e la Commissione Tecnica Calcio a 5, unitamente al grande mondo del nostro calcio a 5 femminile bolognese, vogliono così ricordare Sissy, una di noi, e chiedere che non venga interrotta la ricerca della verità sulla sua fine.    

Per Sissy stasera un minuto di silenzio su tutti i campi

L'editoriale

C.S.I. Una lunga storia di amore per lo sport

GENNAIO 2019. Finisce il mese di gennaio e, nelle settimane passate, c’è stato modo di ricordare un anniversario davvero eccezionale per tutta la nostra associazione...

Leggi tutto »
Vai all'archivio »

banner newsletter

Calendario Eventi